Reports e 215 indirizzi dalla A alla Z. Reports and 215 addresses, A to Z.

...ama viaggi,arte,storia ,fotografia,cinema...e la buona cucina. Gli indirizzi citati di seguito hanno tutti un buono o eccellente rapporto qualità/prezzo. All the addresses have a good or excellent price/value ratio. Per eventuali contatti / To contact us : mimandabrezza (at)gmail.com Approfondimenti/ Other reports: http://www.alcuniscatti.blogspot.com

venerdì 15 ottobre 2010

"PAPPA COL POMODORO" della signora Giovanna.

Una ricetta di successo,leggibile su questo blog e cliccabile nell'indice qui a destra, è la "Farinata di cavolo nero" della Giovanna. Qui le tributiamo il giusto titolo di "signora", interpellandola invece a proposito di un altro piatto tipico della cucina toscana, cucina popolare "povera" ma buona, la "pappa col pomodoro".

La ricetta della signora Giovanna, abitante in Toscana in provincia di Pistoia, è piuttosto semplice, rispetto ad altre che si possono leggere sui libri o circolanti sul web .

Ingredienti: aglio, olio extravergine oliva, sale, basilico, pomodoro in pezzi
acqua bollente ( in alternativa brodo vegetale, oppure brodo di carne oppure per chi non può fare altrimenti ... di dado di carne o vegetale...)

Per chi gradisce: anche un po' di peperoncino ( che in Toscana erroneamente si chiama- o si chiamava - di solito anche "zenzero", che in realtà è tutt'altra cosa...)

Svolgimento: padella non aderente, soffriggere (senza bruciare) in abbastanza olio ( se per un paio di persone 3-4 cucchiai da minestra ) almeno due spicchi di aglio, colorire , aggiungere e rosolare 2-4 fette( 2 grandi o quattro medio- piccole,per tentare di dare una quantità) di pane toscano raffermo ridotto a pezzetti piccoli , aggiungere abbondante basilico, pomodoro maturo in pezzi ( per 2 persone: per es. 2 pomodori grossi o quattro medio-piccoli). Cuocere una decina di minuti.
Aggiungere poi , e cuocere un'altra decina di minuti , acqua bollente ( oppure brodo come sopra detto) in modo da avere una "pappa" finale né troppo liquida né troppo densa......

Servire calda, tiepida o addirittura riscaldarla il giorno dopo ( secondo il gusto personale).

A"brezza" piace: d'estate tiepida, nelle altre stagioni tiepida/calda ma non bollente

Varianti possibili ( ma non gradite dalla signora Giovanna), all'inizio:
olio ,aglio e soffritto classico (sedano,carota, cipolla o porro)
oppure olio, aglio e cipolla( da dorare)
oppure, per un sapore più delicato, olio, aglio e porro (da dorare)

Ovvio che se non si ha a disposizione pomodori freschi si può sopperire con pomodoro conservato ( pelati o pezzettoni) aggiungendo eventualmente anche un po' di concentrato...(ma non è la stessa cosa del pomodoro fresco di stagione)

Ovvio che è essenziale anche il pane toscano, meglio se artigianale a legna o comunque del tipo" Altopascio" che si trova nelle città ....

Si sconsiglia aggiunta di formaggio.....